CHI SONO

e cosa faccio

Mi chiamo Antonella Belletti,
sono fotografa professionista e sono nata con il desiderio di conoscere il Mondo; può sembrare una banalità però la mia curiosità è inesauribile, non passa giorno della mia vita in cui io non cerchi di conoscere cose nuove, approfondire, diffondere, provare.
Leggo molto, ciò che è relativo ai miei interessi ma cosa c'è più efficace di un' immagine, un immagine può darci tante informazioni, certo avete capito bene: un immagine si può leggere.
In questo modo è nata la mia passione per la fotografia, ho passato molti anni a dedicarmi alla pittura e derivati, studiando con particolare devozione la storia dell'arte, poi una volta abbandonate le paure "di non farcela" mi sono immersa in questo meraviglioso, fantastico mondo; che si chiama "Fotografia".

Il desiderio di documentare, trasmettere emozioni, fermare attimi indimenticabili, sono certa che molti fotografi, come me abbiano abbracciato questi intenti, ognuno con la propria personale impronta che arricchisce la possibilità di inviare messaggi, che restano impressi nella mente di chi li vede.

Oggi attraverso la rete c'è la possibilità di vedere immagini meravigliose ma anche tanta spazzatura, quindi le possibilità restano aperte per chi intende crescere; ... io questo intendo fare.

I generi fotografici hanno tutti un loro fascino io ho affinita è conoscenza in particolare:
"Servizi fotografici di Ritratto in tutte le formule possibili"
"Foto reportage d'informazione,eventi culturali"
"Foto artistiche, fotografie che diventano, complementi d'arredo".

BIO

su di me

Nata a Castelnuovo Rangone (MO)
il 31/03/1957.

La prima fotocamera modestissima a 15 anni, è amore a prima vista, all'epoca chiedevo, nuovi apparecchi, rullini ma i miei genitori non erano propensi a investire alle mie richieste pressanti, avevano altre priorità. In quegli anni usavo la macchina fotografica, per vacanze e poco altro.

La mia curiosità, voglia di scoprire,
mi porta ad esplorare altre fonti.

Tanti interessi:
musica, letteratura, cinema, attualità, temi sociali,la scuola non quella accademica ma quella che ci fa scegliere, imparare dagli errori, dall'osservazione della natura, dalle esperienze di vita; la mia ricerca inizia da lì.

Dall'età di 16 anni ad oggi, ho seguito un mio percorso, in ascolto di ciò che la mia anima mi dettava uscendo da tutti gli schemi prestabiliti, domande e ricerca ancora oggi sono pane quotidiano. In particolare mi accorgo di avere attitudine e interesse per le arti visive: pittura alla quale mi dedico per un lungo periodo, cinema, design e naturalmente fotografia.

Il cinema, è stato ed è tuttora di vitale importanza nella mia formazione, culturale artistica a partire dal muto, i documentari, la commedia all'italiana, il neorealismo, notando molto presto la sostanziale differenza con i kolossal di Hollywood oltre alla trama al contenuto, dei film ho dedicato sempre attenzione al taglio, l'mpostazione delle immagini: un amore fotografico latente.

Negli anni seguenti inizio a studiare da autodidatta:
la tecnica fotografica, la luce, i processi di sviluppo e stampa, studio i grandi maestri che mi trasmettono la forza delle immagini e tanto altro.

Collaboro come assistente con i fotografi locali.
La decisione di dedicarmi concretamente costantemente alla fotografia:

2001: Corso professionale Reportages Scuola J. Kaverdash Milano

2002: Camera Oscura circolo fotografico F32 Modena

Da allora la fotografia è una mia estensione, raccontare, documentare, stupire, informare. Mi metto spesso alla prova per misurare la mia preparazione i risultati sono in continuo migliramento: sono pronta per la professione.